messaggi dalla natura

IL LATO POSITIVO

LA NATURA HA PARLATO

Erano almeno vent’anni che l’idea di “qualcosa che doveva capitare” per fermarci e svegliarci serpeggiava tra tutte le genti del mondo.

Diciamo che adesso ne abbiamo la prova e la forma.

Premesso che mandiamo tutto il nostro cuore e la nostra luce alle persone che soffrono o che stanno perdendo i loro cari.
Premesso che tutta l’empatia e le preghiere e le meditazioni comuni di questi giorni vanno a loro e a tutti coloro che stanno lavorando per accudirli negli ospedali…
Ma anche a tutti coloro che continuano in generale a lavorare per noi: chi produce il pane, chi ci rifornisce di viveri, chi si premura di raccogliere la nostra spazzatura…

Adesso possiamo sentire davvero la gratitudine. Ed esercitarci ogni giorno perchè questo sentimento ci pervada e ci unisca a tutti loro.

Tutto ciò premesso.
Io ringrazio il virus per essere riuscito a fare ciò che nessun pensatore né filosofo né ecologista né tantomeno politico era riuscito a fare: fermarci tutti.
Io ringrazio il virus per permettere all’aria di ripulirsi, ai cieli notturni di tornare stellati, all’acqua di depurarsi, a flora e fauna di respirare meglio e alla Terra di rinascere.

Io ringrazio il virus perché sta riuscendo a fermare le guerre nel mondo.
Io ringrazio il virus per questi milioni di persone impegnate a ripulire casa, una pulizia energetica collettiva che sta andando nella stessa direzione della pulizia energetica del pianeta.
Io ringrazio il virus per questi milioni di persone che si ritrovano, che scoprono il valore di ogni centimetro del loro spazio e delle centinaia di migliaia di chilometri sempre date per scontato.
Io ringrazio il virus per essere il messaggero di Madre Terra e parte integrante di lei, come lo siamo noi, figli degeneri, ingrati e dimentichi.
Io ringrazio il virus per aver messo milioni di persone “sulla stessa barca”. Una nuova Arca di Noè che ci può scortare verso un mondo nuovo, se ne faremo buon uso.
Io ringrazio il virus per essere stato l’opzione migliore di fronte al venire del tutto sommersi dal mare, a una nuova glaciazione o ad una guerra mondiale. Sei stato, per fermarci, la scelta più soft.
E so che sei l’ultimo avvertimento.
Io ringrazio il virus perché adesso le persone si parlano e si sentono davvero.
Io ringrazio il virus per averci obbligati a ritrovarci ciascuno di fronte alla propria paura più grande (e sono tante e tutte diverse).
Io ringrazio il virus per averci messi ciascuno di fronte al proprio specchio.
Io ringrazio il virus perché tantissime persone che non erano sensibili all’ambiente, alla meditazione, alla spiritualità o all’autoanalisi, ora lo sono.
Io ringrazio il virus per le persone che si sono ritrovate, anche dopo anni.
Io ringrazio il virus per aver dato una forma a quel che in tantissimi sentivamo nell’aria da anni, senza sapergli dare un volto.
Infine, io ringrazio il virus per aver accelerato la nostra crescita.

Chi se n’è andato in queste settimane si reincarnerà presto, se non l’ha già fatto.

Lavoriamo per fargli trovare un mondo più pulito e migliore.
Grazie.


⇒ ⇒ ⇒ I MIEI LIBRI

Sonia SerravalliARMONIZZAZIONE DELL’ANIMA

Se ti piace quello che leggi qui o nei miei libri, VEDI COME SOSTENERE IL MIO LAVORO SU PATREON

 

Visite: 762

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *