senza internet nella natura

DIGITAL DETOX NELLA NATURA

COME CAMBIA LA TUA VITA SENZA INTERNET

Perchè ci sembra di non avere più tempo?

Uno degli esperimenti che mi ha dato di più in quest’ultimo anno, intenso e ricco di eventi, è stata la giornata settimanale senza internet. O meglio, nel mio caso di tratta di una giornata e due notti: dalla sera prima, poi una giornata intera, alla mattina dopo.

Gli esperti lo chiamano “digital detox”.

Devo dire che mi riesce particolarmente bene, anzi che attendo con grande gioia bambina quella giornata, da quando ho scoperto come, il togliere la rete internet da cellulare e computer, mi faccia vivere diversamente il mio tempo e anche le attività della giornata.

Il mio consiglio è ovviamente quello di provarlo. Qui di seguito quello che potrebbe succedervi nella giornata fuori da internet e soprattutto fuori dai social.

digital detox
Foto di Jackson David

In genere, non ci rendiamo conto di quanto tempo passiamo a leggere messaggi su più fronti (Facebook, Instagram, Whats App, email, Messenger, ecc.), quanto a rispondere a messaggi importanti, a provocazioni, a messaggi di servizio e a pure stupidate di video e immagini non richiesti.

Tempo e preziose energie mentali, che dilagano ogni giorno, poverette, in una totale dispersione (che è l’opposto di contenimento e concentrazione: ciò che ci fa sentire centrati, “radunati”, Uno).

Farete fatica a credere quanto tempo vi ritroverete tra le mani uscendo da questa follia per un giorno e tutto quello che di piacevole e creativo potrete farci, anziché farvelo derubare con gli occhi su uno schermo e il cervello che va in fumo per esaurimento da burnout.

Eco di seguito quello che potrebbe succedervi e quello che vi consiglio di fare per iniziare a vivere questo fantastico esperimento di disintossicazione mentale ed energetica.

1) La natura ci aspetta! Un giorno senza internet significa tornare a vivere appieno il verde, il bosco, la montagna, la spiaggia, qualunque ambiente naturale in base a dove viviamo o ci troviamo, senza più distrazioni ma in piena presenza.

(Faccio presente, comunque, che per rispetto, quando entro in un bosco, la rete internet la tolgo sempre, da sempre, per abitudine – o lascio il cellulare a casa o in auto).

Vi stupirete di quanto i vostri sensi torneranno a ripristinarsi e ad attivarsi dopo anni su internet! Imparerete a far caso ai diversi canti degli uccelli e magari a memorizzarli, a distinguere una razza dall’altra; potrete attardarvi ad annusare un fiore particolare o una resina, o l’odore del mare o del sottobosco; potrete prendervi tutto il tempo che vi va per scattare belle foto.

Notare dettagli mai notati prima.

Ascoltare il silenzio senza paura che venga interrotto.

2) Senza internet, vi renderete conto che il silenzio della solitudine (di una passeggiata in natura, di un coprifuoco, di un periodo statico, di un ambiente solo vostro o delle ore he dedicate solo a voi stessi) non è più noioso o assordante o vuoto. Perché il senso di vuoto, in realtà, ve lo dava non la solitudine in sé, ma lo stare perennemente sporti verso l’altro, nel virtuale, dentro una messaggistica che mai ci fa arrivare tutto il nutrimento che stiamo realmente cercando.
Ed è così che ho scoperto la differenza tra silenzio assordante e silenzio piacevole e nutriente! 😊
Il primo prevede la presenza di internet, il secondo solo la presenza di noi stessi, nella libertà del luogo che ci scegliamo, possibilmente all’aria aperta.

3) Per riprendere il punto precedente, vi renderete conto di quante energie in più, fisiche e mentali, e quanta concentrazione vera e propria guadagnerete e potrete utilizzare, rispetto ai giorni in cui usiamo internet senza misura e costantemente!
Vi sentirete piacevolmente forti e centrati: per sentire questo non bastano le meditazioni o le altre tecniche del mondo olistico se il resto del giorno lo passiamo nel virtuale.
Non stupiamoci dunque se ci sentiamo sempre esauriti, “sparsi”, frammentati o insoddisfatti: è l’effetto-internet!

Sta a noi applicare la disciplina del “maschile”, del samurai, del nostro guerriero interiore e darci un contegno: lo sfogo deve andare verso la natura ed essere espresso fisicamente, non verso un’autocombustione del cervello e degli occhi su uno schermo piatto, in un mondo che, essendo virtuale, non è consono alla nostra natura.

fuori da internet
Foto di Photo-Poetry – Sonia Serravalli

4) Non avete idea di come, privata del vampiro-energetico-internet, la vostra mente vi stupirà con effetti speciali! E allora inizierà seriamente la festa!

Magicamente scoprirete soluzioni alternative a cui non avevate mai pensato.

Romperete un’abitudine e non saprete perché.

Unirete punti che prima vedevate separati.

Prenderete una strada che non avevate mai preso.

Scoprirete un passaggio, o un palazzo, o una persona, o un giardino, che non aveva mai incrociato il vostro cammino!

5) Potrete dedicarvi alla cucina o alle vostre attività creative preferite senza interruzioni, senza BIP-BIP, senza interferenze, senza scocciature e scocciatori, senza spam, senza ansie, senza il senso ansiogeno di dover rispondere, senza controllare gli altri o essere controllati nei vostri movimenti.

(Articolo: “Il potere creativo” – Non perdertelo!)

6) Le ore smetteranno magicamente di volarvi via e vi stupirete di quante dannate cose piacevoli e vostre riuscirete a fare in un’ora o in una giornata! E, il bello, è che lo farete senza correre!

7) Gli altri (umani e animali) potranno avere la vostra piena attenzione, dal vivo.

8) In seguito a questa disintossicazione e a questo nuovo stato mentale, libero e leggero, vi verranno incontro piccoli e grandi miracoli. Provare per credere!

tornare al bosco
Foto di Photo-Poetry – Sonia Serravalli

9) Nella giornata di internet detox fate caso al vostro respiro. Potreste notare di non avere più il respiro contratto che invece vi accompagna gli altri giorni! Uno dei grandi mali del nostro tempo: urge farsi furbi!

Personalmente, aspetterò sempre con ansia la mia giornata settimanale di internet detox perché è realmente una festa, talmente piena, nutriente, alternativa, avventurosa, imprevedibile, magica e incredibile da non poterla raccontare o condividere.

Tu hai già provato o sei in procinto di provare?

Se scopri altri aspetti di questa esperienza, sentiti pure libera/o di aggiungerli qui sotto! Buona liberazione e buon pieno contatto con la natura integrale!

Digital detox e dipendenza da internet – Un articolo importante di “Alfemminile.com”


⇒ ⇒ ⇒ I MIEI LIBRI (Fiamme gemelle, viaggi per il mondo, spiritualità, poesie, romanzi, downshifting…)

Per aiutarti: ARMONIZZAZIONE DELL’ANIMA

Il mio canale YouTube

—–> SITO

www.soniaserravalli.com

 

2 Comments

  1. Il tuo scritto è ECCELLENTE , mi ha molto colpita.

    Io da sempre cerco la natura , i boschi , le piante è molto spesso ho avuto la chiara sensazione che gli alberi fossero senzienti, che avessero una coscienza e una mente.

    In genere avevo questa sensazione quando stavo a lungo nel bosco e , sia pure camminando, entravo in uno stato di meditazione o di attenzione sospesa

    Un abbraccio

    Maria Rosaria

    1. Grazie di cuore Maria Rosa, se guardi nella categoria “Natura” parlo anche dei punti che menzioni tu, evviva! 🙂
      Grazie!
      A presto!
      Sonia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *