barattoli erbe

ERBORISTERIA ESTREMA

Emancipazione della Prevenzione e Rivoluzione Economica dell’Erboristeria

Qualche mese fa, ho avuto il piacere di ascoltare una interessantissima conferenza del Dottor Fabio Trifirò nella sua erboristeria di San Giovanni in Persiceto (BO).

La conferenza verteva tutta sulla possibilità di crearsi una piccola farmacia erboristica personale fai-da-te:

  • Selezionando un numero limitato di piante officinali (al massimo 15) che coprano un po’ tutto lo spettro dei possibili disturbi o disagi comuni
  • Grazie all’invenzione dello “Speziale M3KFarm” (un elegante macinino manuale di ultima generazione), poter polverizzare le piante scelte per conto proprio, di più e meglio di qualsiasi pestello o tritatutto e riporre tali polveri in comodissime fialette di vetro portatili.
Erba di San Giovanni - Iperico
Foto di FinjaM

Questo magico strumento (“Speziale M3KFarm” – manuale e comodo anche da viaggio, oltre che in casa) ci può finalmente permettere di sminuzzare (polverizzare) le nostre erbe officinali in modo da:

  • poter aumentare enormemente la superficie disponibile della sostanza a contatto con l’acqua (sia fredda, sia nel caso degli infusi)
  • così facendo, aver bisogno di molta meno erba/pianta per comporre il nostro drink a freddo o la nostra tisana
  • poter creare e gestire l’assunzione delle nostre tisane ed erbe officinali in genere in maniera autonoma (mi raccomando, sempre e solo biologiche o raccolte lontano da campi trattati con sostanze chimiche).

Soprattutto, il discorso di Trifirò parte dalla constatazione, in effetti piuttosto stupefacente, del fatto che oramai nelle erboristerie di oggigiorno sono scomparse le vere protagoniste: le erbe.

Che le erboristerie si sono trasformate in colorati quanto artificiali spacci di pastiglie, pastiglie all’infinito.

Le quali, a loro volta, richiedono un dispendio economico e un danno ambientale notevoli per via dell’aggiunta delle confezioni (vetri, cartone e plastiche, oltre che filiere più lunghe e tempi aggiunti, trasporto, ecc.).

Così, è nata l’erboristeria estrema.

erbolario
Foto di M W

Ma l’aspetto più importante per me di questo scienziato e del suo team, che ammiro e a cui va tutta la mia stima, è quello di spingere i clienti a rendersi responsabili e indipendenti, oltre all’approccio anticonsumistico.

Per farvi capire cosa intendo, copio e incollo di seguito questo testo dal suo sito:

“Ecco cosa succede a chi è già entrato nella Phyto Extreme Community:

1) Tutto quello che si può macinare si macina.

2) Si fa pulizia nelle nostre dispense di filtri per tisane di ferro, silicone o carta.

3) Si fa pulizia nei cassetti di quegli integratori sostituibili dalle piante.

4) Si amano i sapori veri e sinceri delle piante.

Questi sono solo pochi esempi di come può cambiare il nostro approccio con la prevenzione avendo in casa un unico attrezzo: l’M3KFarm.

Ma, indipendentemente da questo, si acquista la mentalità di un uso diretto delle piante senza loghi, brand esclusivi. La malva è la malva, la lavanda è la lavanda, la santoreggia è la santoreggia.

(Leggi anche: “Il pianeta ci chiama ad agire, ora”)

Per quanto possibile, non usiamo più i prodotti del Dr. X e del Dr. Y o il marchio Z, la natura non si ingabbia in flaconi ed etichette, ma ci chiede di essere utilizzata così com’è, foglia, fiore, radice, senza intermediari.

Solo così riusciremo a cambiare la nostra mentalità consumistica in una società che produca molti meno rifiuti.”

Speziale M3KFarm

Lo Speziale M3KFarm – La Rivoluzione Economica in Campo Erboristico

  • È un oggetto che riassume il concetto stesso di erboristeria
  • Polverizza la maggior parte delle piante officinali e spezie secche 
  • Aumenta la biodisponibilità ed estrazione
  • Permette di non usare filtri tisana (carta o ferro)
  • Permette l’utilizzo diretto della pianta
  • Consente l’ingestione diretta della pianta
  • Consente l’utilizzo dell’intero fitocomplesso
  • Risparmia emissioni di CO2.

“La quantità che utilizzeremo della pianta sarà tra i 0,3 e i 0,7 g per dose. Con 50 g di pianta essiccata possiamo avere 100 dosi al prezzo medio di 3 euro. Trovatemi un integratore che costi così poco e renda così tanto!

L’assunzione della pianta scelta o della miscela potrà essere anche in forma polvere direttamente deglutibile. Magari aiutandosi con un cucchiaino di miele o succo di agave. Basterà versare la polvere direttamente sulla lingua e a seguire un cucchiaino di miele.”

Tisane, infusi, drink freddi e decotti: la polvere idratandosi in tisana o acqua fredda cadrà sul fondo della tazza senza bisogno di filtrare.

Nulla toglie che per assumere tutto il fitocomplesso si possa bere anche la polvere sul fondo.

erboristeria estrema
Team Fabio Trifirò

Phyto Extreme Community

“Per chi ha partecipato ad un corso di erboristeria estrema ha percepito sicuramente il cambio culturale nel mondo erboristico e nella prevenzione.

Il polverizzatore officinale M3KFarm, che è stato presentato, è un mezzo per raggiungere questa estremità, questo confine dell’erboristeria. Ci sono luoghi e modalità ancora da scoprire e spero possiate seguirmi in questa avventura.

L’erboristeria estrema non è per tutti ma solo per una nicchia di persone fortemente motivate ed è per questo che abbiamo creato una comunità di erboristeria estrema, anche detta Phyto Extreme Community, dove è necessario confrontarci e scambiare le nostre esperienze.

Che cos’è la Phyto Extreme Community – Gruppo di erboristeria estrema?
Stiamo creando una comunità di sapere erboristico e di benessere che non vuole avere a che fare con la farmaceutizzazione e il carattere consumistico dei prodotti naturali, e che ricerca una fruizione diretta di quello che la natura offre.
A che cosa serve far parte della Phyto Extreme Community?
Serve a acquisire auto sufficienza e consapevolezza nell’uso delle erbe officinali, superalimenti e piante spontanee per la cucina.

Serve a condividere i diversi utilizzi del polverizzatore officinale (M3KFarm) come strumento di emancipazione erboristica.”

Naturalmente, io ce l’ho! 😊

erboristeria
Foto Sonia Serravalli – Photo-Poetry

E puoi usare le tue erbe polverizzate anche in generale in cucina, per le torte! Vuoi mettere una torta cioccolato e menta? 😊

Se volete seguire in Dottor Fabio Trifirò (chimico farmaceuta ed erborista):

E-mail: info@lospezialem3k.com
Tel: 051823111

SITO QUI – Lo consiglio, è pieno di informazioni e conoscenze preziose e gratuite!


Il Bosco Femmina, Sonia Serravalli 
www.soniaserravalli.com
info@soniaserravalli.com
Visite: 381

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *