tornare al bosco

DAL CUBO AL BOSCO

LA VITA NEL CUBO

​(DA CHE PARADIGMA VENIAMO E VERSO CHE PARADIGMA ANDIAMO)

Questo testo NON POTEVA non entrare a far parte del Bosco Femmina 🙂

“La vita nel cubo.

Geometrie perfette, simmetrico e inerte. Asettico e privo di vita organica.

Sicuro e rassicurante, un cubo sovrapposto ad altri cubi ma isolato da essi.

Una scatola di corpi soli, anime vuote auto incarcerate e nominate custodi della chiave che non utilizzeranno per aprire ma per chiudere.

Spranghe di ferro e porte blindate. Paura e diffidenza.

Al suo interno, ogni residuo eventuale di vita viene prontamente neutralizzato da detersivi chimici tossici. Confondendo la parola morte con igiene.

Intanto fuori pulsa la vita, volano le libellule e si compie il ciclo delle stagioni.

E noi siamo lì, scandalizzati da una foglia secca sul davanzale.

bosco e amore
Foto di Syaibatul Hamdi

Osserviamo il mondo da un cubo, guardando dentro un altro cubo,

trasformato nell’altare della nostra esistenza che adoriamo inermi

attingendo una visione indotta della realtà, della quale diventiamo

trasmettitori inconsapevoli, pieni di idee e valori che non ci appartengono,

convinti di averli concepiti autonomamente.

Come replicanti ci aggiriamo nei bar, nelle piazze, in famiglia e fra colleghi

e amici, propagando un pensiero che non ci appartiene, sterilizzato del

nostro genio. Isolando chi non è conforme a quella visione. Tutta la

meraviglia di coscienza che saremmo potuti essere viene sovrascritta da una

serie di dati e informazioni che assimiliamo passivamente ogni giorno.

Dobbiamo spegnere il cubo per uscire dal cubo.

E’ il momento di entrare nel Bosco

– Il meraviglioso testo che hai appena letto è di Mauri Beni, tra i fondatori di ARCADEI, Bosco Vivo e Borgovivo (Ferrara), per una società in armonia con la Natura.

Di cosa si tratta?

Qui sotto lascio qui sotto il suo contatto.

rimboschimento

BOSCO VIVO

Rispetto per la terra, ripristino e protezione degli ecosistemi, questa è la base fondante di Bosco Vivo.

Dare spazio e vita alla crescita di un bosco, come luogo di pace e tregua con la natura, ove perdersi per ritrovarsi.

E’ forse in questo momento l’atto più rivoluzionario che un uomo possa fare… ed anche un inalienabile diritto naturale.

Ti piacerebbe adottare un albero?

Seguirne la piantumazione, la crescita, la cura, e vederlo un giorno maestoso e fiorito, godendo della sua ombra, della sua energia e del suo nutrimento…

Aria, acqua, cibo. Sono beni fondamentali alla vita.

tornare al bosco

Pagheresti per respirare? Già ti sei abituato a pagare per bere e mangiare…

L’acqua e l’aria sono elementi liberi della terra, così come la frutta che nasce spontaneamente nel ciclo delle stagioni.

In principio era l’eden, bastava raccogliere. Poi piano piano ci hanno insegnato che non è così,

abbiamo messo i recinti e i frutti dell’albero della vita sono diventati di qualcuno.

Ci hanno insegnato che serve il carrello, che bisogna pesare, imbustare e pagare.

E’ per questo che Bosco Vivo avrà una prevalenza di specie edibili, per ricreare quella Foresta alimentare con cui

Madre natura ci ha da sempre nutriti. Ciliegi, Meli, Pruni, Peri, Peschi, Noci, Gelsi, More, Mirtilli, Lamponi… ecc. ecc.

Riprendiamoci lo spazio, riattiviamo le antiche abitudini. Gli istinti. È un diritto e un dovere.

Il principio originario della vita che si manifesta nella natura ci rende partecipi di una  forza vitale di cui noi stessi siamo pervasi.

L’uomo proviene dalla natura e si è evoluto in interazione con essa, quando ci connettiamo alle nostre radici, che di certo non crescono nel cemento, torniamo a far parte della rete della vita.

Bosco Vivo, significa fare esperienza della natura, un luogo di Pace e riconciliazione.

Ormai tutti ci siamo resi conto che è stato un terribile errore considerare l’organismo umano separato dal proprio habitat naturale, ciononostante, continuiamo a vivere in ambienti totalmente antropizzati e livellati, costituiti da materiali inerti, dove ogni movimento tipico e naturale della nostra specie viene totalmente inibito da una spasmodica ricerca di sicurezza e comfort, fino ad immergere le nostre coscienze in una realtà virtuale indotta da dispositivi elettronici ormai padroni delle nostre esistenze.

Le prime è più indifese vittime di questo meccanismo di separazione sono i bambini.

Anche se in loro scorre ancora forte il flusso vitale naturale, si ritrovano immersi in un habitat ostile alla loro biologia, vivono costretti fra i banchi di scuola, una palestra e una cameretta a contenere il loro corpo, ed uno schermo li intrattiene assorbendone mente e coscienza.

Per un bambino, essere immerso nel verde della natura, distante dalla civiltà moderna, dal consumo, dal rumore e dal cemento, lontano dalle aspettative sociali, dagli ordini di genitori e maestri significa essere accettato per quello che è.

(Leggi anche: “L’asilo nel bosco”)

La natura non giudica e non comanda, è amore incondizionato per la vita e bellezza. È la madre.

BoscoVivo, significa scavalcare il recinto, il recinto sociale, il recinto di casa, di scuola, e scendere dal marciapiede di cemento.

Bosco Vivo significa perdersi nel bosco per ritrovare la strada di casa.

È facile… basta individuare e indicare spazi adatti ad ospitare nuovi alberi.

Condividere l’esperienza e la conoscenza, organizzare incontri e attività sul territorio.

Una comunità che li pianta, li protegge e li vive. Come era in Principio.”

comunità e bosco
Foto di Eric PECHADRE

MANIFESTO di “ARCADEI”

“Partendo dal principio per cui tutti gli uomini sono creati eguali; che essi sono dal principio
creativo dotati di certi inalienabili diritti, che tra questi diritti sono la Vita, la Libertà, e il
perseguimento della Felicità, scaturisce la volontà dei fondatori di focalizzare la ricerca e la
propria azione principale sulla creazione di un luogo o più luoghi per abitare in modo
pacifico la Terra; alla preservazione degli equilibri naturali e al ripristino e protezione degli
ecosistemi, diffondendo e applicando le prospettive per una cultura profondamente pacifica,
basata sulla fiducia e sulla cooperazione umana non speculativa, rispettando i diritti
fondamentali di ogni essere vivente, in un sistema aperto ed inclusivo, che risponde alle
esigenze umane di Fratellanza, Pace, Amore, Onore e continua ricerca della Verità.
L’obiettivo culturale ed attuativo è di costruire un modello di equilibrio sociale in diritto
naturale in cui ogni uomo possa vivere nella sua libertà, in un ambiente sociale di verità e
fiducia, sostituendo la competizione con la collaborazione, finalizzato alla transizione verso
un mondo più pacifico e fiorente e al risveglio del pieno potenziale umano, in un nuovo
paradigma ecologico di benessere, abbondanza e prosperità, sempre redistribuita per il
benessere collettivo e lo sviluppo degli obbiettivi fondamentali che regolano lo scopo.”

GLI SCOPI PRINCIPALI

  • Agricoltura sostenibile e naturale, agro biodiversità, sviluppo delle filiere locali
    finalizzate all’autonomia alimentare, orti condivisi, autoconsumo;
  • Rimboschimento, conservazione del territorio, del paesaggio e di tutti gli equilibri naturali
  • Economia circolare e creazione di sistemi di unità di conto, scambio beni e servizi,
    sistemi di baratto, dono e solidarietà, moneta complementare;
  • Ricerca, sviluppo e implementazione di tecnologie di approvvigionamento
    energetico decentralizzate e alternative ai combustibili fossile;
  • Risveglio del potenziale umano e ricerca spirituale;
  • Benessere, salute e guarigione relazionale della comunità;
  • Formazione, informazione, divulgazione, Educazione diffusa e trasmissione generazionale della conoscenza, creazione di una Comunità Educante;
  • Convivialità, arte e cultura. Tutela, conservazione e promozione delle tradizioni e delle culture locali autoctone.

Contatti: Mauri Beni – 348 5725736 – Info@arcadei.it


Grazie a chiunque abbia contribuito finora scegliendo i miei libri o con una libera donazione per permettermi di continuare a divulgare

(Donazioni e liberi contributi sono possibili qui: https://it.tipeee.com/soniaserravalli )

o tramite IBAN da richiedere o Paypal – su: sonia.rangers@gmail.com – o scegliendo uno dei miei libri qui sotto:

GLI ALTRI MIEI LIBRI QUI
(Femminile e Maschile; Fiamme gemelle, crescita personale, spiritualità, romanzi, downshifting, poesie…)

Per aiutarti: ARMONIZZAZIONE DELL’ANIMA

Il mio canale YouTube (Sonia Serravalli)

(Con video su crescita personale, psicologia dell’inconscio, Femminile, Maschile)

—–> SITO: www.soniaserravalli.com

(Questo blog è frutto di pura passione, canalizzazione e ispirazione dell’autrice, creazione di un’unica persona, con tutto il lavoro umano – pratico, vissuto, – il lavoro intellettuale di ricerca che esso richiede e le relative ore quotidiane dedicate alla scrittura.

Se hai trovato qualche articolo utile, se ne hai tratto qualcosa che puoi portarti via, una qualunque donazione in cambio può permettere all’autrice di continuare ad aumentare le proprie conoscenze e a diffondere benessere anche ad altri, attraverso la sua scrittura e le presentazioni. Qui potrai contribuire all’opera di Sonia. Grazie di cuore).

Visite: 441

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *