la mia storia con la genesa crystal

LA GENESA CRYSTAL COME CURA E MAESTRA

LA META E’ IL VIAGGIO

Imparare a costruire la genesa crystal va MOLTO oltre le caratteristiche dell’oggetto stesso.
Per me, ha significato cimentarmi con qualcosa che rifiuto da decenni, che mi spaventa, che mi crea attrito e fuga.
La matematica, la precisione e il lavoro manuale.
Questa era per me una triade da rifuggire a gambe levate.
Me la sono cercata, ebbene sì, con il rischio di buttare tutto all’aria: corso, materiali, investimento in essi e in spostamenti e tanto tempo.
E, soprattutto, il rischio, così
facendo, di rendere matematica+precisione+lavoro manuale ancora più irraggiungibili e ancora più tabù nella mia vita.
sonia serravalli
Photo-poetry Sonia Serravalli
Imparare a costruire la genesa crystal (qui un video sulla genesa crystal) per me è stato un viaggio complesso e precedente al viaggio a cui la stessa costruzione di queste “antenne naturali” ti porta (vedi anche il mondo dell’Elettrocoltura).
Ha significato cimentarmi con qualcosa che, come dicevo, mai al mondo mi sarei prestata a fare prima.
Ricercare in rete – tra svariati video da guardare e corsi – a chi rivolgermi per saperne di più – quindi incontrare persone;
farmi un giorno via per un corso;
scoprire che quasi tutti i materiali necessari non erano affatto facilmente reperibili, ma che racimolarli, dopo il corso, avrebbe richiesto ancora tanto tempo prima della pratica;
scoprire che dovevo partire dal procurarmi perfino il tavolo adatto, per non dire tutti gli attrezzi mai usati né toccati in vita mia, a partire dal trapano – e quindi scomodare anche padre e amici…
forme di geometria sacra
Ha significato svegliarmi la notte col pensiero di quando mi sarei trovata a cimentarmi da sola con questo compito, dovendo fare i conti con tutti i fantasmi intrecciati al mio cervello dai tempi delle medie, “educazione tecnica”, matematica e disegno: “sei negata”, “prospettiva orribile”, “non hai pazienza” e con uno dei misteri più grandi dell’universo: perché ogni mio progetto ballasse sempre di un millimetro.
Ha significato maneggiare tutti questi fantasmi senza guanti e con tanto senso di rigetto e con la paura dell’inutilità e dell’ennesimo fallimento.
Poi e di conseguenza, sopra ogni cosa, ha significato rendermi conto di quanto profonda sia incistata in me (e in tantissime donne!) ancora oggi la convinzione che sarebbe stato qualche uomo molto più capace di me a salvare il mio lavoro, a intervenire a fare qualcosa di misterioso che io non avrei capito ma che avrebbe rimesso a posto ogni millimetro e che avrebbe funzionato. Lontano dalle mie capacità e in modi per me sempre imperscrutabili, a cui mai avrei avuto accesso.
Cimentarsi con qualcosa in cui ti senti “negato/a” è uno dei sistemi più potenti per entrare in archetipi diversi da quelli che ti sei cucito/a addosso e che ti hanno portato al tuo presente, unico e definito.
Genesa e fiori
Photo-poetry Sonia Serravalli
È uno dei lavori alchemici più potenti per espandere le proprie capacità (mentali e non), per sciogliere fantasmi, per buttare giù muri che altrimenti per sempre sceglieranno la tua forma, limitandoti.
Questo, in breve, è stato per me il viaggio per arrivare a questo “parto”, il giorno in cui anche l’ultimo pezzo mi è arrivato e potevo finalmente iniziare. In un giorno già molto strano di suo, a diguno, in cerca di una via…
E vi garantisco che in quelle ore attraversi tutte le fasi del mondo e che ci vuole coraggio per superare il tuo bambino interiore che scalcia, la solitudine dell’impresa, lo sganciarsi dall’annosa convinzione che “gli uomini sono portati” e tu no, e tutto il resto.
Per ora, vi basti sapere che ho aggiunto uno strumento prezioso ai percorsi di crescita personale e emancipazione dai condizionamenti che condividerò con chi vorrà (spesso in natura) e che questa mia nuova avventura mi darà molto da scrivere – e non solo.
La mia prima genesa l’ho fatta con l’insegnante (uomo pratico per mestiere e studio), e si chiama KIU (suggerimento di un uccello dal bosco in cui l’ho “attivata” – e qui ci sarebbe molto da dire…. sono antenne, funzionano anche senza “attivazione”).
Ma la seconda si chiama PARTO e mi è cara perché è uscita al cento percento da me, e mi è costata uno shakeraggio di quarant’anni di condizionamenti compattati in un giorno, e in quelle ore… le ore in cui sì, possiamo davvero ripartorire noi stessi e appropriarci di esperienze che pensavamo ci fossero precluse.
Mi sono accorta solo dopo che “Parto” è sia sostantivo sia verbo: “io parto“.
Per un altro lungo viaggio nella materia e dentro.
genesa crystal
Photo-poetry Sonia Serravalli
Dopo il brano qui sopra e dopo diverse genese crystal, posso dire che l’atto di costuire la genesa (non mi addentrerò qui nelle capacità della genesa/antenna già costruita):
@ è capace di dare pace contro la meteoropatia quando il tempo fa il matto;
@ è capace di dare pace in momenti e giorni turbolenti;
@ è capace di pacificare i pensieri, placarli e poi fermarli;
@ pacifica il corpo se abbiamo troppa energia e fa sentire bene se ne avevamo poca;
@ conferisce concentrazione e focus;
@ ci riconnette con il corpo, con le forze e le leve della materia, degli strumenti e dei metalli;
@ la matematica del lavoro calma la mente e agisce contro la dispersione;
@ allinea maschile e femminile interiori…
Qui sotto qualche cenno di conoscenza della genesa crystal, di cui scriverò certamente altro in futuro.
“Negli anni ’40, il genetista agricolo Dr. Derald Langham, scoprì che nella fase di sviluppo a 8 cellule, la struttura cellulare di tutti gli organismi viventi è identica.
Da questo punto di sviluppo, il Dr. Langham affermò che “la vita può espandersi in qualsiasi direzione”.
Fu il primo a scoprire che questa forma, tecnicamente definita come un cubottaedro affermando che “possiede tutto il potenziale per l’amore infinito, la saggezza infinita, l’infinito forma, energia infinita, potenza infinita, per l’anima, per il tempo eterno, per la velocità infinita, per la fede infinita. Possiede tutti i tuoi obiettivi, i tuoi desideri, le tue motivazioni, persino la vita stessa.”
Ad un esame più attento, la Genesa Crystal contiene nel suo design tutti e 5 i Solidi Platonici, le forme che sono gli elementi costitutivi di tutta la vita organica, inclusa la Stella del Tetraedro.”
“Il GENESA CRYSTAL è la matrice della tua forza vitale ed è direttamente collegato all’energia vitale che si muove in spirali verso tutte le forme di crescita, sviluppo e cambiamento.”
Dr. Derald Langham

Grazie a chiunque abbia contribuito finora scegliendo i miei libri o con una libera donazione per permettermi di continuare a divulgare

(Donazioni e liberi contributi sono possibili qui: https://it.tipeee.com/soniaserravalli )

o tramite IBAN da richiedere o Paypal – su: sonia.rangers@gmail.com – o scegliendo uno dei miei libri qui sotto:

GLI ALTRI MIEI LIBRI QUI
(Femminile e Maschile; Fiamme gemelle, crescita personale, spiritualità, romanzi, downshifting, poesie…)

Per aiutarti: ARMONIZZAZIONE DELL’ANIMA

Il mio canale YouTube (Sonia Serravalli)

(Con video su crescita personale, psicologia dell’inconscio, Femminile, Maschile)

—–> SITO: www.soniaserravalli.com

(Questo blog è frutto di pura passione, canalizzazione e ispirazione dell’autrice, creazione di un’unica persona, con tutto il lavoro umano – pratico, vissuto, – il lavoro intellettuale di ricerca che esso richiede e le relative ore quotidiane dedicate alla scrittura.

Se hai trovato qualche articolo utile, se ne hai tratto qualcosa che puoi portarti via, una qualunque donazione in cambio può permettere all’autrice di continuare ad aumentare le proprie conoscenze e a diffondere benessere anche ad altri, attraverso la sua scrittura e le presentazioni. Qui potrai contribuire all’opera di Sonia. Grazie di cuore).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *