uomini e farfalle

GLI ESSERI UMANI ADULTI

SONO DEGLI ESSERI STRANI

Gli esseri umani adulti sono strani.

Tacciono quello che pensano e poi si esprimono con parole di cui si pentono.

Costruiscono intere filosofie attorno a quello che sentono, come alveari attorno ad un nucleo che non esprimono mai, mentre sarebbe stata l’unica cosa da dire.

Scrivono libri interi quando sarebbero bastate due parole vere, dette senza interferenze.

Gli esseri umani adulti sono goffi.

Reagiscono con freddezza verso le persone che amano di più e poi passano la vita soffrendo per questo.

Mettono all’ultimo posto delle loro priorità i loro sogni e al primo posto quasi sempre le cose che detestano di più.

Hanno il dono della parola, ma non se ne fanno niente.

Gli esseri umani adulti sono contraddittori.

Sognano un abbraccio ma fanno di tutto per respingere gli altri. Feriti nel loro bozzolo, si rifiutano di diventare farfalla.

Gli esseri umani adulti sono l’unica razza che per paura del dolore si rifiuta di crescere, di diventare altro, di diventare finalmente farfalle.

 

esseri umani e la vita

 

Gli esseri umani adulti sono buffi.

Sognano il grande amore, ma ogni volta che qualcuno si avvicina troppo fanno di tutto per rovinare i rapporti.

Bestemmiano contro un destino che non fa loro realizzare gli ideali, senza vedere che quando si sono realizzati loro hanno già cambiato obiettivo.

Gli esseri umani adulti sono caotici.

Usano maschere diverse con ogni persona che si trovano davanti e alla fine fanno una tale confusione da dimenticare come ci si mostra nudi.

Riservano il calore della rabbia per chi non merita calore e una gentilezza di ghiaccio per chi desidererebbero abbracciare.

Gli esseri umani adulti sono tristi.

Fanno i gentili verso gli sconosciuti e si comportano come animi algidi con le loro madri e con i loro affetti.

Più erigono muri, più si sentono ferire dentro, ma più si sentono ferire dentro, più erigono muri.

Gli esseri umani adulti sono frammentati.

Scambiano le diverse parti di sé per persone cattive, pericolose o spaventose e non si accorgono di essere semplicemente entrati nella stanza degli specchi.

Hanno paura della propria ombra e ne incolpano sempre qualcun altro, il quale a sua volta incolpa altri della propria.

Gli esseri umani adulti sono ipocriti.

Chiedono calore a gran voce e hanno il terrore di donarne agli altri.

Credono nella pericolosità esterna e sottovalutano da sempre quella che coccolano dentro di sé.

Gli esseri umani adulti sono difettosi.

Hanno sempre le parole giuste per ferire ed evitano più che possono di dire in faccia le cose belle.

Tutti loro pensano che gli altri, quelle, dovrebbero darle per scontate o trovarle per conto loro in qualche misteriosa sfera di cristallo.

Offrono ampio spazio, attenzione, successo alla violenza e al dolore in tutte le sue forme, mentre si vergognano dell’amore, dei sentimenti e dell’essere veri.

Forti come un vulcano e fragili come un bambino.

 

bambini e fragilità

Grazie

Informazioni Personali

Totale Donazione: €3,00

(Sonia Serravalli ha scelto come missione quella di vivere solo della sua Arte, in quanto dono. La scelta, quasi obbligata, è avvenuta dopo essersi dovuta arrendere di fronte all’evidenza che quando non ci prendiamo cura del dono divino del nostro personale daimon, tale dono diventa handicap e non ti lascerà mai libera/o in ogno caso. Manifestarlo al mondo e metterlo al servizio degli altri, al contrario, diviene sia dovere morale imprescindibile che unica via d’uscita)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *