manifestare abbondanza

L’ENERGIA DEL DENARO

DENARO E CRESCITA PERSONALE

L’energia del denaro è un argomento che suscita molta curiosità e spesso molta confusione.

Ciò che molti non capiscono è che il denaro non è solo un mezzo di scambio, ma, a monte, è una forma di energia che influenza le nostre vite e la nostra psiche in modi sorprendenti.

Innanzitutto, bisogna capire che il denaro non ha alcun potere in sé stesso. Il potere del denaro deriva dalla nostra percezione del suo valore e della sua utilità.

Questa percezione è strettamente legata alla nostra autostima e alla nostra fiducia in noi stessi. Se siamo sicuri di noi stessi e del nostro valore intrinseco, allora il denaro si muoverà per noi in modo conseguente. E vedremo il denaro come una risorsa positiva che può aiutarci a realizzare i nostri sogni e obiettivi.

riccchezza e autostima
Image by Dean Moriarty

Tuttavia, se abbiamo una bassa autostima e una scarsa fiducia in noi stessi, vedremo il denaro come una fonte di stress e ansia. Lo stesso dicasi per persone che hanno vissuto carenze affettive: l’energia del denaro, quando entra in contatto con noi, rispecchierà questi nostri traumi – negandosi.

Creeremo un blocco, ci sembrerà che tra noi e l’abbondanza esista un muro insormontabile. Ci preoccuperemo allora costantemente di non avere abbastanza denaro e di non riuscire a far fronte alle nostre spese.

Questo atteggiamento negativo verso il denaro può portare a problemi finanziari e può quasi certamente influenzare altri aspetti della nostra vita. A riprova del fatto che il problema non è il denaro in sé, ma come noi lo attraiamo o respingiamo: come lo percepiamo e come percepiamo noi stessi. E quanto sappiamo stimarci e imparare a ricevere.

Punizione o valore legittimo; sporcizia o diritto; pericolo o sicurezza; dipendenza o nutrimento, eccetera.

DENARO, PRIMO CHAKRA ED ENERGIA SESSUALE

Esiste un forte collegamento tra il denaro, il primo chakra e l’energia sessuale.

Il primo chakra, noto anche come chakra della radice, si trova alla base della colonna vertebrale e rappresenta la connessione con la terra e la stabilità fisica. Questo chakra è associato alla sopravvivenza, alla sicurezza, all’abbondanza e alla capacità di provvedere a se stessi e di realizzare i propri scopi nella vita.

denaro e primo chakra
Image by Efes

L’energia sessuale, o Kundalini, è strettamente correlata al primo chakra poiché si origina nella zona del perineo, la stessa zona in cui si trova il primo chakra.

L’energia sessuale è la fonte di energia più potente del nostro corpo (e dell’universo) ed è strettamente correlata alla nostra vitalità, alla creatività e alla passione.

Il denaro, d’altra parte, rappresenta l’energia della manifestazione fisica e dell’abbondanza materiale. Il denaro ci permette di soddisfare i nostri bisogni materiali e di realizzare i nostri obiettivi nella vita: quindi anche di liberarci e di manifestarci.

Quando il primo chakra è sbilanciato, potremmo avere difficoltà a manifestare la prosperità e l’abbondanza nella nostra vita, compreso il denaro.

Per mantenere il primo chakra equilibrato, dobbiamo imparare a coltivare la stabilità, la sicurezza e la connessione con la terra. Ciò significa fare attività che ci permettano di sentirci stabili e radicati, come la meditazione, il camminare a piedi nudi sulla terra, lavorare con le mani, il giardinaggio e altre attività che ci mettono in contatto con la natura.

Inoltre, dobbiamo anche imparare a gestire la nostra energia sessuale in modo saggio e consapevole, poiché l’energia sessuale può avere un impatto significativo sulla nostra vita e sul nostro benessere finanziario.

Per questo molte culture antiche insegnano a non disperderla inutilmente (concetto sacro che sta anche alla base dell’aumento della longevità e dell’autoguarigione, vedasi Tantra e Taoismo, ma che il cattolicesimo ha purtroppo traviato nel principio del “peccato”).

abbondanza e limiti mentali
Image by Engin Akyurt

Le due energie, per il nostro inconscio e a livello profondo, si corrispondono. Una (energia sessuale) è la fonte dell’altra, l’altra (il denaro) è solo una manifestazione tangibile di questa energia vitale. Naturalmente, l’energia sessuale in grado di creare non solo denaro, ma abbondanza e vita in senso lato, in tutti i campi – se gestita a dovere e con consapevolezza.

Quando usiamo la nostra energia sessuale in modo saggio o spirituale, ci sentiamo più vitali, creativi e appagati, e questo ci permette di manifestare la prosperità e l’abbondanza nella nostra vita.

In sintesi, il denaro, il primo chakra, la terra e l’energia sessuale sono strettamente collegati tra di loro. Se non ti sei ancora realizzata/o economicamente nella vita, per il tuo grado di soddisfacimento (non per quello basato su confronti con gli altri), è bene andare a vedere che blocchi sono presenti nel tuo inconscio e, fisicamente, a livello del primo chakra.

(Leggi anche “Manifestare denaro e abbondanza”)

LA MENTALITA’ DELLA SCARSITA’ O DELL’ABBONDANZA

Guerra tra i poveri o win-win situation

Uno dei limiti mentali più comuni che impediscono alle persone di sfruttare appieno l’energia del denaro è la mentalità della scarsità.

La mentalità della scarsità è basata sulla paura che non ci sia abbastanza denaro o risorse per tutti. Si tratta, in realtà, di un’ipnosi collettiva, che nulla ha a che fare con la vera natura della natura (e scusate la ripetizione), che è più che sufficiente, abbondante e lussureggiante.

fede nell'abbonddanza
Bruegel – Chaos07

Questo atteggiamento può portare le persone a competere tra di loro per le risorse e ad avere difficoltà a condividere e collaborare – la cosiddetta “guerra tra i poveri”. Un riflesso condizionato, anzi condizionatissimo (dall’esterno), che resta al livello delle bestie: non degli animali liberi, ma delle reazioni delle bestie in cattività o sottoposte a determinati gradi di stress.

Al contrario, una mentalità di abbondanza ci consente di vedere il denaro come una risorsa infinita che può essere condivisa e utilizzata per il bene di tutti. La cosiddetta “win-win situation”.

Il denaro è anche strettamente legato alla cultura e alla religione. In particolare, la cultura cattolica ha spesso demonizzato il denaro e l’abbondanza.

Molte persone credono che la ricchezza sia immorale e che la povertà sia una virtù. Questo atteggiamento ha portato molte persone a sentirsi in colpa per il desiderio di avere denaro e ad avere difficoltà a sfruttare appieno le opportunità che si presentano loro – o meglio, a non considerarle neanche. A non potersi realizzare come esseri umani secondo il loro progetto animico.

Tuttavia, questo atteggiamento non è sostenibile. Il denaro è un’energia neutra che può essere utilizzata per il bene o per il male. Dipende da come decidiamo di utilizzarlo. Se scegliamo di utilizzare il denaro in modo responsabile e consapevole, possiamo creare abbondanza non solo per noi stessi, ma anche per gli altri.

Vivere stando bene ed essendo liberi di muoversi, di curarsi, di informarsi e di studiare, di realizzarsi, è un diritto. Per sfruttare appieno l’energia del denaro, dobbiamo imparare a liberarci dalle limitazioni mentali che ci impediscono di vedere il denaro come una risorsa positiva e che ci fanno sentire indegni, incapaci, non meritevoli o sempre al di sotto degli altri.

Ripeto, questi sono atteggiamenti causati da un’ipnosi collettiva che ha voluto che le nostre ali fossero tarpate. La natura in realtà è abbondante e collaborativa.

Infine,

LA DIPENDENZA

La dipendenza dal denaro è un altro problema che impedisce alle persone di sfruttare appieno l’energia del denaro.

Molte persone credono che il denaro sia la soluzione a tutti i loro problemi e che possa soddisfare tutti i loro desideri. Tuttavia, questa dipendenza può portare a comportamenti compulsivi e autodistruttivi, che possono causare problemi finanziari e anche problemi di salute mentale.

Anche questo può avvenire, in pratica, quando la nostra relazione con il denaro non è stata sanata.

Per evitare la dipendenza dal denaro, dobbiamo imparare a coltivare una vita interiore equilibrata e a trovare fonti di felicità e soddisfazione che non siano direttamente legate al denaro. Questo può includere la pratica della meditazione, la ricerca di relazioni significative e la partecipazione ad attività creative e sociali.

Infine, per sfruttare appieno l’energia del denaro, dobbiamo anche:

  • Riconoscere e accettare senza più resistenze il valore economico del servizio o dei prodotti degli altri
  • Imparare a condividere e a dare. La condivisione e la generosità sono valori importanti che ci aiutano a creare un mondo più equo e solidale. Quando condividiamo il nostro denaro e le nostre risorse con gli altri, ci sentiamo più connessi e più felici.

In sintesi, il denaro è una forma di energia che può influenzare profondamente le nostre vite e perfino la nostra crescita personale e spirituale. Le due cose non sono affatto disgiunte: il mondo dell’energia sottile richiede il passaggio nella manifestazione materiale, se davvero vogliamo chiudere i cerchi.


GRAZIE

a chiunque abbia contribuito finora scegliendo I MIEI LIBRI
(Femminile e Maschile; Fiamme gemelle, crescita personale, spiritualità, romanzi, downshifting, poesie…)

Per aiutarti: ARMONIZZAZIONE DELL’ANIMA

Il mio canale YouTube (Sonia Serravalli)

—–> SITO: www.soniaserravalli.com

Visite: 877

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *